La delittuosità durante il lockdown nel 2° rapporto dell’osservatorio Criminalpol

Redazione - 30/06/2020

L’Organismo permanente di monitoraggio e analisi istituto presso la direzione centrale della Polizia criminale (Criminalpol) pubblica i dati sull’andamento della delttuosità durante il periodo del lockdown. Nello specifico, si registra una riduzione complessiva dei reati commessi del 61% (175.693), nel periodo 1° marzo-10 maggio 2020, rispetto allo stesso periodo del 2019 (447.537).

“[…]si registra una importante flessione dei reati cosiddetti predatori, come furti e rapine, che incidono particolarmente sulla percezione della sicurezza”.

L’attenzione delle Forze di Polizia rimane comunque sempre alta, in particolare sulle attività illecite della criminalità organizzata nei settori dell’edilizia e dello smaltimento dei rifiuti.

Per i dati si rinvia alla pagina web: https://www.interno.gov.it/it/notizie/delittuosita-durante-lockdown-nel-2deg-rapporto-dellosservatorio-criminalpol